mercoledì 6 ottobre 2010

IL LIEVITO














Con la scoperta del lievito, il pane messo a cuocere risultò più soffice, più leggero e appetibile. Il lievito madre, è un impasto a base di farina acqua e zuccheri che fermentano naturalmente. Per avere un buon lievito madre è importante rinfrescare costantemente gli ingredienti. Per fare ciò bisogna togliere metà dell'impasto aggiungendo nuovamente acqua e farina.


ECCO LA RICETTA PER PREPARARE UN OTTIMO "LIEVITO MADRE":

200 gr. di farina
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaio di zucchero
90 gr. di acqua

Impastare il tutto con acqua tiepida e far lievitare per 5-6 ore. Il mattino dopo aggiungere metà farina rispetto al peso dell'impasto più il 55% d'acqua rispetto al totale della farina, impastare e far riposare a temperatura ambiente fino al mattino seguente. Ripetere questa operazione ogni mattina fino a quando l'impasto non raggiunge i 2-2,5 Kg di peso. Conservarlo in una terrina con po' d'olio sopra, in un frigorifero o in un luogo fresco per 15 giorni.


Esistono altri tipi di levito oltre a quello madre:
  • lievito al latte
  • lievito marocchino
  • lievito al miele
  • lievito alle patate
  • lievito "biodinamico"













CURIOSITA'
PERCHE' SI TRACCIAVA LA CROCE SOPRA AL PANE?
Un frammento dell'antica saggezza dice: "non spezzare il pane". Noi oggi non riusciamo a comprendere cosa voglia significare l'invito, ma nell'antichità era ben chiaro. Il pane infatti andava diviso in molte parti, a indicare che con esso andava rispettata la giustizia distributiva. Il pane quotidiano non può esser negato a nessuno. Per significare questo , i panettieri tracciavano sopra ogni pagnotta una croce, affinchè i commensali si ricordassero che quel bene andava suddiviso in molte parti. Fino a qualche tempo fa anche i nostri panettieri imprimevano una croce sulle pagnotte, tramandando fino a noi un messaggio antico.


5 commenti:

  1. Ciao Chiara, interessantissimo questo tuo post...il blog è molto istruttivo e le foto belle. Vedo di girarti qualche mio scatto inerente al tema...se ti va e ti piace.

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'ennesima curiosità, solo che adesso: ho fameeee...

    RispondiElimina
  3. ho viosto che da un pò ti sei data alla panificazione, mi piaci perchè come il pane sei così genuina. baci

    RispondiElimina
  4. Ogni giorno mi fai sempre scoprire qualcosa di nuovo.
    In passato ho dato modo di sospettare che fossi portatrice di un'intolleranza al lievito, rivelatasi poi infondata, per la mia gioia.
    Per quanto alimento controverso, come ho gia' avuto modo di scriverti, il pane e' per me irrinunciabile, sia quando mi nutro solo di briciole, sia quando ne divoro 1 kg in una volta sola.
    Interessante anche la storia della croce sul pane!
    Spero di farcela nel fine settimana a realizzare la ricetta e inviartela!
    Un abbraccio e grazie per il bentornata a casa!

    RispondiElimina
  5. hmmm ... delizioso post!
    interessante queste curiosità circa
    il nostro pane quotidiano!
    baci

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails