mercoledì 8 giugno 2011

L'ASCOLTO CHE GUARISCE





















Cosa c'è di meglio quando avete un problema se non quello di parlarne con i vostri amici?
L'essere ascoltati e compresi è la migliore cura che si possa ricevere.
Io sono fortunata perchè ho amici che sanno ascoltarmi e comprendermi nel profondo.
Proprio per questo voglio segnalarvi l'esistenza di una fondazione che ha fatto dell'ascolto il suo scopo.







WWW.UCARE.IT è l'associazione milanese che da 5 anni ha deciso di mettere al centro delle sue attività il malato critico. Quando una malattia cambia la vita, l'ascolto diventa un bisogno primario. Nasce così questo spazio di ascolto e racconto. Non importa quale sia la patologia, al centro dei pensieri ci sono la sofferenza emotiva e la preoccupazione per il futuro che un malato ha rispetto al proprio percorso clinico e alla propria famiglia. Il medico non ha tempo, i familiari temono di ferire, amici e colleghi spesso sono in imbarazzo e parlano di tutt'altro. Eppure il malato ha davvero bisogno di raccontare e di essere ascoltato. Il racconto è essenziale per elaborare il significato di iò che si sta attraversando, nel riformulare un futuro, nel ricostruire orizzonti che la malattia ha compromesso.



2 commenti:

  1. Per me è più facile ascoltare che parlare. Preferisco dare supporto piuttosto che riceverlo. Ogni tanto mi lascio andare con un'amica, ma preferirei farlo con un estraneo. E' un'ottima iniziativa quella che segnali: a volte è più semplice confidarsi con un ascoltatore neutrale.
    Baci e coppette di mousse al cioccolato

    RispondiElimina
  2. Cara Chiara, io invece amo fare tutte e due le cose: ascoltare ed essere ascoltata. Del tuo commento mi ha colpito che preferiresti parlare di un tuo problema con un estraneo piuttosto che con un amico... grazie per la mousse!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails