mercoledì 31 marzo 2010

"QUELLA PIETRA DEL MERCOLEDI"













(bellissima l'immagine come bellissimi sono i lavori che trovate in questa oreficeria Unikate!!!)


La pietra di questo mercoledì è l'ambra.

E' quasi certo che l'ambra sia stata il primo ornamento dell'uomo che ne restò affascinato dalla solare trasparenza, nel cui interno, spesso, si scorgono semi, fiorellini o foglie e persino insetti. L'ambra non è un cristallo inorganico, bensì la resina di conifere ormai estinte che colava lungo i tronchi sino a terra dove formava un'unica massa con le forme di vita appena descritte. Sono passati settanta milioni di anni e il processo di fossilizzazione ha trasformato quella resina in una sostanza trasparente e assai dura. Anticamente si credeva che l'ambra nascesse dai raggi del sole che al tramonto si vanno a spegnere nell'acqua del mare.
L'ambra può essere di vari colori: giallo chiaro o bruno, rosso, blu o nero, spesso con riflessi fluorescenti. Essa nell'antichità era il simbolo della sapienza e veniva bruciata a scopo propiziatorio.

3 commenti:

  1. Ne farò la mia pietra oggi!
    Capisciammè!
    Grazie ;-)

    RispondiElimina
  2. Non mi è mai piaciuta l'ambra.. ricordo che mia nonna ne aveva una collana e dentro ad una delle "perle" c'era appunto un'insetto.. mi ha sempre fatto impressione!

    RispondiElimina
  3. @ Grande Simona!!!
    @ ah ah ah sà che impressione la collana della nonna!!!! anche a me comunque non piace molto l'ambra.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails