sabato 24 luglio 2010

BARCELLONA

L'altra parte della mia vacanza è stata dedicata alla visita di due bellissime città. La prima è Barcellona. Per due volte da Calella abbiamo preso il treno che con un ora e mezzo ci avrebbe portato a Barcellona.





Barcellona, capoluogo della Catalogna è una città che offre tante attrattive da tenere occupato il visitatore per settimane. Io cercherò di darvi delle dritte per riuscire a visitarne le parti più caratteristiche in due giorni! Probabilmente è giusto che tutto inizii dalla Rambla, la via più celebre di tutta la Spagna. La RAMBLA è un ampio viale pedonale, lungo il quale si sussuegono caffè e ristoranti, gremita fino a notte inoltrata. In via informale la Rambla è divisa in cinque tratti ognuno con il proprio nome.






Proprio lungo questa maestosa via in una traversa si trova l'ingresso al MERCATO DE LA BOQUERIA, uno dei mercati ortofrutticoli più pittoreschi e più fornito d'Europa.

















Proseguendo poi ad est della Rambla vi ritroverete nel BARRI GOTICO, il quartiere gotico di Barcellona. Perdendovi per questo dedalo di viuzze medioevali potreste ritrovarvi nella PLACA DEL REI, dove torreggia il bellissimo palazzo dei sovrani d'Aragona.





A pochi passi dalla piazza c'è la CATTEDRALE .




A questo punto vi converrà tornare sulla Rambla e percorrerla fino in cima dove si trova il Port Vell, il vecchio porto di Barcellona ora riqualificato e per questo uno dei più bei posti della città.



Da qui per avere una panoramica dall'alto salite sul MONUMENT A COLOM, anche se doveste soffrire di un pò di claustrofobia ne vale sicuramente la pena.





Dopo questo primo giro vi sarete un pò appropriati dell'atmosfera di questa città ed è quindi giunto il momento di recarvi a visitare la SAGRADA FAMILIA, la chiesa progettata da Gaudì al cui progetto dedicò tutta l'ultima parte della sua vita, la quale, a oltre 100 anni dall'inizio dei lavori non è ancora terminata e si prevede che questi dureranno fino al 2040. 


Sempre seguendo le orme di Gaudì,  poco distante dalla Sagrada Familia (anche se conviene prendere la metro) c'è la CASA BATLO' la cui facciata è costellata di frammenti di piastrelle azzurre, malva e verdi e inframezzata da balconi e infissi di finestre a forma di onda. Trova poi il suo culmine in un tetto irregolare di tegole azzurre sormontato da una torre solitaria.





Una parte forse meno conosciuta di Barcellona che vale però la pena di visitare è la COLLINA DI MONTJUIC. Si tratta della collina ce domina il centro città da sud-ovest ed è disseminata di musei e tranquilli giardini. Qui si trovano il gruppo principale degli impianti sportivi costruiti in occasione delle Olimpiadi del 1992. E' un luogo piacevole e tranquillo per passeggiare, contemplare o semplicemente stendersi e schiacciare un pisolino. Cosa che io ho eseguito alla lettera!!!





Questi sono stati i miei intensissimi due giorni a Barcellona, una città davvero ricca di meraviglie che ti riempe gli occhi e andandotene ti lascia la voglia di tornare.

3 commenti:

  1. L'invidia cresce a dismisura! Da sempre sogno di vedere Barcellona (e più o meno altre 3000 città)! Bellissime le foto che hai fatto! Attendo prossima puntata! Bacio!

    RispondiElimina
  2. A Barcellona ho lasciato un pezzo del mio cuore! è meravigliosa! un bacione!

    (nuova seguace del tuo blog :))

    RispondiElimina
  3. @ Carissima Erica... fossi in te metterei Barcellona tra le prime città da visitare!!!

    @ Benvenuta nel mio blog LevitaPH... ora vengo a curiosare nel tuo!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails