sabato 7 novembre 2009

ALDA MERINI


















ALDA MERINI (1931-2009)

Alda merini nasce a Milano il 21 marzo 1921. Frequenta le scuole professionali, chiede di essere ammessa al liceo ma non supera la prova d'italiano. Esordisce come autrice alla tenera età di quindici anni. Nel 1947 viene internata per un mese all'ospedale psichiatrico Villa Turno. Nel 1953 sposa Ettore Carniti dal quale avrà la sua primogenita Emanuela. La poetessa inizia poi un triste periodo di silenzio e di isolamento e viene internata al "Paolo Pini" fino al 1972, periodo durante il quale non manca comunque di ritornare in famiglia e durante il quale nascono altri tre figli. Dopo alternati periodi di salute e malattia che duranto fino al 1979 Alda torna a scrivere. Lo fa con testi intensi e drammatici che narrano della sua esperienza in manicomio. I testi sono raccolti nella "La Terra Santa" pubblicato nel 1984. Rimasta vedova Alda da in affitto una camera della sua casa al pittore Charles con il quale poi si sposerà nel 1983. Alda si trasferisce tre anni a Taranto dove verrà di nuovo internata. Torna poi a Milano dove ritroverà la serenità. Sono questi anni produttivi che la porteranno a vincere numerosi premi letterari, uno su tutti il "Premio Viareggio" nel 1996. Il suo ultimo lavoro è datato 2006. Alda Merini muore a Milano il 1 novembre 2009 nel reparto di oncologia dell'ospedale San Paolo a causa di un tumore osseo.


POETI

I poeti lavorano di notte
quando il tempo non urge su di loro,
quando tace il rumore della folla
e termina il linciaggio delle ore.

I poeti lavorano nel buio
come falchi notturni od usignoli
dal dolcissimo canto
e temono di offendere Iddio.

Ma i poeti, nel loro silenzio,
fanno ben più rumore
di una dorata cupola di stelle.



Io credo che l'esperienza di Alda in manicomio si un qualcosa che vada al di là dell'immaginazione, la follia è un mondo parallelo e solo chi ha conosciuto un pazzo può cercare di capirne l'essenza. L'essenza celata dietro quegli sguardi allucinati, quelle vocine acute, quelle risate stonate.




Dato che si tratta di una poetessa molto speciale vi lascio due link.


Adesso fate come vi dico: "smettete di leggere, cliccate qui sotto, mettetevi seduti e chiudete gli occhi... la magia dell'ascolto farà il resto" ; )


LETTERE

CANZONE

2 commenti:

Related Posts with Thumbnails