sabato 29 gennaio 2011

ANGELA FIGUERA AYMERICH


ANGELA FIGUERA AYMERICH (1902-1984)

Angela nasce a Bilbao nel 1902, dopo essersi laureata in lettere e filosofia si trasferisce con la famiglia a Madrid dove cominicia la sua attività di insegnante di scuola media. Insieme con il marito vive i tragici momenti della guerra civile. Durante il fascismo subisce attacchi personali di tutti i tipi come ad esempio il saccheggio della sua biblioteca privata e il raid contro la sua casa in diverse occasioni. Ha così inizio il suo esilio interiore accompagnato da un lungo peregrinare per diverse località della Spagna. Alla fine della guerra ritorna a Madrid dove sopperisce alla difficile situazione economica con un impiego alla Biblioteca Nazionale. Solo nel 1948 appare la sua prima raccolta di poesie "Donna di fango" alla quale ne seguono molte altre. Nel 1958 esce in Messico il suo primo libro, con una introduzione di Leòn Felipe. E' anche scrittrice di poesia infantile. Morirà nel 1984 a Madrid. Angela insieme a Blas de Otero e Gabriel Calaya, fa parte dell'impotante "triunvirato basco" della poesia del dopoguerra.


CARNE DEL MIO AMANTE

Marmo scuro e caldo
scolpito in fibra muscolare.
La carne del mio amante è fatta della carne
virile e marrone della mia vita.
Liscia e morbida tra le dita;
fuoco sotto la carezza.
Dolce e salato per le mie labbra
come un boccone di frutta ...
La carne del mio amante è fatta di carne
quindi il mio come il mio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails