lunedì 8 novembre 2010

WC













Sapete quale è la nuova frontiera della pubblicità? I bagni, per la precisione quelli pubblici!!!

A causa della crisi delle forme di pubblicità tradizionali, le aziende provano a riconquistare l'attenzione del consumatore scegliendo come luogo i bagni (sono nati addirittura dei media specializati nel pianificare spazi pubblicitari in questi luoghi) dei pub, discoteche, aereoporti, uffici.










La Mini Cooper si fa pubblicità facendo fare al fruitore del bagno lo slalom tra i birilli! Le pubblicità sono state affisse anche nei vari accessori del bagno, ed ecco un dispencer di sapone liquido con l'immagine di un naso raffrddato che ti ricorda una marca di fazzoletti.



















Ci sono poi le pubblicità sociali come quella in Sud Africa ad esempio sono stati istallati ai fianchi dei wc due ruote per trasformare la tazza in una sedia a rotelle, monito al non guidare ubriachi!




















Oppure c'è la carta igenica che cerca di sensibilizzarti al problema della deforestazione.












Chissà se questo tipo di pubblicità risquoterà davvero successo!!!

12 commenti:

  1. finché si tratta di pubblicità cosiddetta "progresso" ben venga, si sa che spesso il bagno è un luogo di riflessione (anche se in quelli pubblici non e che ci si sofferma più di tanto, anzi!). Non tollererei molto l'assalto pubblicitario standard. Pure al bagno...noooooo!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Chiaraaaa...sono tornata e sto leggendo tutto ciò che mi sono persa...mi mancavano i tuoi posts...stupendi... Baci

    RispondiElimina
  3. Non l'avevo notata sta cosa, ma tu pensa quante se ne inventano! Buon lunedì sera :-)

    RispondiElimina
  4. Ogni occasione è giusta per mandare messaggi al cervello, non ci lasciano in pace nemmeno al bagno :(

    p.s.

    http://www.focus.it/Community/cs/blogs/igiamma/archive/2010/01/27/ikea_pirata_al_cinema.aspx

    RispondiElimina
  5. Ormai la pubblicità è ovunque, in Giappone la inseriscono anche sui fazzoletti di carta e i turisti per poterli conservare non li usano neanche. Questo articolo è stupendo!

    RispondiElimina
  6. @ caro turista... sono contenta tu sia passato di qua, anche io come te apprezzo le pubblicità sociali mentre le altre.... BASTA.

    @ Ciao Jazz... ah ah ah ho visto le pubblicità dell'ikea al cinema... sono pazzi!!!

    @ I giapponesi sono i più avanti di tutti!!! grazie Roberto : )

    RispondiElimina
  7. ...Che sia tutto più "stimolante" anche???? Mah!

    RispondiElimina
  8. Ecco, il suo libro promozionale Silvio avrebbe dovuto stamparlo sui rotoli di carta igienica di tutte le toilette pubbliche... finalmente avrebbe fatto davvero qualcosa di utile per gli Italiani!!

    RispondiElimina
  9. mi farei venire la cacarella!!!

    RispondiElimina
  10. Direi che non è una cattiva idea...alla fine uno passa il tempo leggendo anche in bagno tanto se uno non è stupido non è che si fa condizionare dalla pubblicità di automobili o altri oggetti...se poi la pubblicità serve anche per scopi più alti ben venga che sia fatta anche in bagno. Certo, sempre meglio delle scritte stupide e volgari che spesso infestano le porte dei wc.

    RispondiElimina
  11. Concordo con Letizia, anche perchè in molti senza leggere non riescono a fare la popò così almeno trovando sul luogo del materiale non dovranno portarsi il libro da casa!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails