lunedì 21 giugno 2010

TORINO BY TRAIN

 



Quando viaggi scopri che ci sono delle costanti che tornano sempre. Quelle costanti che rendono il viaggiare familiare. In tutte le stazioni, in tutti i treni, trovi il manager con la sua 24ore e portatile aperto sulle ginocchia, indaffarato, elegante, il tempo per lui è denaro, non può permettersi pause. C'è la classica studentessa con gli occhiali e il caschetto che arriva alle spalle. Non ha valigie con se va soltanto a dare l'esame, tornerà con il treno della sera. Poi ci sono i "fighi", i tecnologici, con cellulari super attrezzati e muscoli in bellavista. Per loro il viaggio è una vetrina.




Subito riconosci chi è al suo primo viaggio, glielo leggi nelle mani che frugano sempre alla ricerca del biglietto. I pendolari invece li riconosci dall'aria stanca, dallo sguardo un pò spento, hanno perso la magia del viaggio. All'arrivo poi ci sono le famiglie con al seguito così tante valigie che ti chiedi come siano riusciti a farle entrare tutte sul treno. Ci sono i fidanzati che si corrono incontro, si salutano un pò imbarazzati, si stringono teneramente. Ci sono le amiche, quelle vere, quelle che uno sguardo e una manata sulla spalla cancellano anni di lontananza lasciando intatta la stima.





E in mezzo a tutto questo IO, quella che si riconosce dallo sguardo timido e curioso, dallo scrivere incessante su un quadernetto, dalla macchina fotografica al collo, dal sorriso stampato sul volto, dal foulard e dalle scarpe da ginnastica, dalla borsa consumata, compagna inseparabile dei viaggi di una vita.



Una a cui piace viaggiare da sola perchè sa chi l'attende al ritorno.




7 commenti:

  1. è da tantissimo che non faccio un viaggio in treno....sempre camper/aereo/traghetto....treno mai...però effettivamente non mi spiacerebbe.
    E io cosa sarei? Mmm...beh, forse la bellissima ragazzina apatica che guarda fuori dal finestrino...ma chissà :) (evviva la modestia! :D)
    mi domando...porta nuova o lingotto? :) ci passo praticamente ogni giorno davanti a tutte e due le stazioni!
    Spero che torino sia di tuo gradimento! :)

    RispondiElimina
  2. chissa se prima o poi non ti becco!!!venerdi saro in treno ma di ritorno da roma quindi non so se riusciro a incontrarti ma sicuro la carrellata che hai descritto non manchera!!!baci

    RispondiElimina
  3. @ cara B&H non sapevo fossi di Torino altrimenti ci saremmo potute incontrare!!! Sono arrivata a Porta Nuova. Torino è bella ma ancora di più lo è la gente, i torinesi sono alla mano e simpaticissimi. Sono stata davvero bene. Bellissimo il museo del cinema.

    @ cara Scix, se passi per Perugia fammelo sapere così ci incontriamo alla stazione!!!

    RispondiElimina
  4. Complimenti un blog bellissimo, profondo ed interessante...tornerò presto e con più calma ^^

    RispondiElimina
  5. ehh! peccato! beh, magari la prossima volta..se tornerai :)

    RispondiElimina
  6. in due anni di pendolarismo estremo 260 + 260 km alla settimana 3 treni andata e due al ritorno ne ho viste di facce, ma ho fatto degli incontri bellissimi ed ho stretto amicizie che durano ancora oggi che ho smesso di pendolare da 3 anni

    RispondiElimina
  7. Cavolo Amanda... con tutti i soldi che hai dato tu alle ferrovie ci devono aver rifatto tutta la linea "freccia rossa"!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails