mercoledì 6 gennaio 2010

LA BEFANA, IL LAVORO E LA LOTTERIA






Dopo il Superenalotto e Win for live, arriva anche la lotteria che mette in palio un posto di lavoro!!! Succede in Sardegna, dove dal primo novembre scorso la Cs&D, centro distribuzione e servizi cui fanno capo circa 300 supermercati Despar e Sigma, ha lanciato un singolare concorso regionale: "fai la spesa e partecipi all'estrazione di quattro posti di lavoro al mese". Il concorso durerà un anno e si stà già lavorando per realizzarlo anche a livello nazionale, legando la lotteria all'acquisto di prodotti locali per sostenere le imprese territoriali... due piccioni con una fava!!!

La lotteria funziona così: ogni scontrino da 30 euro dà diritto a una cartolina per partecipare all'estrazione di quattro posti di lavoro. In palio, ogni mese quattro contratti a un anno, busta paga da circa 1.000 euro mensili. Il premio può essere ceduto a un parente o un conoscente, a patto che sia residente in Sardegna e abbia tra i 18 e 29 anni. Non si tratta di beneficenza, assicura il direttore generale, infatti per altri tipi di concorsi in cui si vincono pentole, tazze etc... si spendono circa 960 mila euro l'anno, che questa volta sono stati girati ad una iniziativa davvero molto più utile.

Siete ancora qui?!?!? Cosa aspettate?!?!?! Altro che lotteria italia, con i tempi che corrono direi di trasferirsi tutti in Sardegna!!!



7 commenti:

  1. io in Sardegna ci sto gia, non ti dico il magone che mi è venuto a vedere il servizio al tg... sai che la maggior parte delle persone che hanno imbucato la cartolina sono laureate? Io non ho nulla contro mestieri come la cassiera e come il magazziniere ( che sono i posti messi in palio nel concorso) ma dopo anni di studio folle e sacrifici pazzeschi, mi fa VOMITARE che si debba fare la lotteria per fare la cassiera in un supermarket.. come se fosse la massima aspirazione di vita di una ragazza laureata in ingegneria o lettere moderne......

    RispondiElimina
  2. Anche io ho visto il servizio, in questo periodo di feste non hanno fatto altro che passarlo nelle tv locali, ma sono d'accordo con calendula; che depressione, anni di studio per finire a fare la cassiera? e poi il merito dove lo mettiamo? Vince chi è sorteggiato, in pratica lasciamo fare al caso; la verità è che siamo alla frutta e in Sardegna la tragicità della situazione si fa sentire ancora di più, dato che stavamo messi male già prima della crisi...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. ...specchio dei tempi... ma personalmente, Dio che schifo.

    RispondiElimina
  5. Care amiche sarde avete stra-ragione, questa lotteria ci mostra la situazione tragica in cui ci troviamo, dove per avere un lavoro si deve sperare in una lotteria. Purtroppo la crisi non colpisce solo la vostra regione, anche in Umbria le aziende chiudono e siamo tutti un pò più poveri. Comunque credo che l'idea di non usare i soldi per i piatti o le tazze ma per permettere almeno a qualcuno di guadagnare 1000 euro al mese anche se facendo la cassiera o il magazziniere sia una bella trovata. Credo sia comunque un modo per aiutare qualcuno.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. in tempi di guerra ogni buco è rifugio...
    O_o mi sa che sta massima però l'ho sempre sentita riferita ad altro... sob!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails